Domenica 2 dicembre a Roma raduno di tutti i ciclisti amanti dell’ambiente e sensibili ai problemi prodotti dai cambiamenti climatici. Il giorno dopo (lunedì 3) a Katowice in Polonia si apriranno i lavori della COP 24 sul clima che si terrà fino al 14 dicembre. E’ questo un appuntamento molto importante per il futuro dell’umanità, dove i più qualificati scienziati del clima inviteranno i Capi di Stato delle varie nazioni del pianeta, ad agire in fretta e con decisione per bloccare una probabile grande crisi climatica che potrebbe ipotecare lo stesso nostro futuro. Ma a parte i “potenti della Terra” per salvare il pianeta, gli organizzatori si augurano che ognuno di noi faccia comunque la propria parte, anche se piccola, ma utile per l’ambiente.

L’Assessorato all’Ambiente del Comune di Roma (Giuseppina Montanari), Accademia Kronos e l’ACSI Ciclismo hanno deciso di fare la loro parte attraverso una manifestazione spontanea e pacifica, atta a dimostrare che anche la gente comune è profondamente preoccupata dell’attuale situazione ambientale e climatica del pianeta. Sarà la bicicletta, veicolo silenzioso e non inquinante, il mezzo per manifestare quel giorno. Alla fine del percorso, in una grande piazza (ancora da decidere), gli amici di Coalizione Clima prepareranno un incontro pubblico con climatologi di rilievo e rappresentanti del movimento ambientalista, al fine di spiegare ai presenti i rischi che stiamo correndo se non si limiteranno le emissioni dei gas serra in atmosfera.

L’invito a partecipare alla manifestazione è naturalmente rivolto con calore anche ai non ciclisti. Potranno attendere la carovana alla piazza di arrivo ed essere presenti e protagonisti della parte finale della manifestazione.
Ancora da decidere il luogo previsto per il raduno. Le nostre indicazioni sono state piazza del Popolo o il Circo Massimo, ma la decisione finale sarà presa tra qualche giorno dall’ufficio mobilità e traffico del Comune di Roma. Stessa cosa per la piazza d’arrivo. E’ da tenere presente che domenica 2 dicembre è una domenica ecologica, quindi a Roma non potranno circolare le auto private e quindi le strade saranno senza traffico. Per tutti quelli che arriveranno da fuori Roma stiamo valutando con il Comune la possibilità di far entrare le auto che trasportano biciclette e che partecipano alla pedalata per il clima fino al punto di raduno.

Comunque ci auguriamo che cicloamatori e professionisti della bicicletta parteciperanno in massa a questo importante evento. I punti di raduno e tutto il percorso verranno resi noti e diramati a giorni attraverso la stampa e/o attraverso il sito ufficiale di ACSI Ciclismo e di Accademia Kronos.

Articoli correlati

L'IPCC (International Panel on Climate Change), il principale Organismo internazionale per le valutazioni sui cambiamenti climatici, afferma che abbiamo solo 12 anni per dimezzare le emissioni inquinanti che vanno azzerate entro il 2050, altrimenti non riusciremo a mantenere il riscaldamento globale entro +1,5°.

(Fonte: RivistaNatura.com) Dopo essere stato sull’orlo dell’estinzione negli anni ’70, il lupo è tornato a popolare il territorio italiano e la sua diffusione cresce di anno in anno, come dimostrano i dati presentati dall’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) nel corso del convengo "Verso un Piano nazionale di monitoraggio del lupo", tenutosi a Roma.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.