a cura del Prof. Enzo Gagliardi

– Abbiamo la possibilità di monitorare la presenza di SARS-CoV-2 in campioni di acque reflue, dopo concentrazione per iper-filtrazione, estrazione del RNA e determinazione mediante R-PCR Real Time; I nostri scienziati hanno messo a punto un sistema che attraverso l’analisi delle acque di scarico fognario permette di:

a) monitorare l’eventuale circolazione di SARS-CoV-2 nelle comunità a monte del depuratore, a carico di individui asintomatici e/o positivi a livello fecale, che andrebbe a integrare l’attuale sorveglianza clinica, attualmente limitata al CoViD-19 nei pazienti con i sintomi;

b) segnalare l’accensione di nuovi focolai, come modalità di prevenzione;

c) possibile sequenziamento dell’RNA del virus al fine di evidenziarne possibili mutazioni.

Il primo comune che ha aderito a questa indagine è quello di Ronciglione in provincia di Viterbo.

Articoli correlati

La cerimonia si svolgerà domani (martedì 14 dicembre) alle 17.00 presso la sede della Capitaneria di Porto di Genova. Il Contrammiraglio Sergio Liardo, direttore marittimo della Liguria in rappresentanza del Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, e la biologa marina Sabina Airoldi, ricercatrice dell'Istituto Tethys, riceveranno il premio di Accademia Kronos «Io faccio la mia parte».

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.