Articolo di Gabriele La Malfa

Ho pensato di fermarmi a riflettere su quanto accaduto recentemente nella civilissima Inghilterra. Una storia di pochi giorni fa, accaduta in Polonia, ribalta le squallide conclusioni del Parlamento Inglese, che ritengono gli animali privi di ogni sentimento ed emozione…

Sono solo animali quindi non possono provare sentimenti“. Una frase agghiacciante arrivata direttamente dal Parlamento britannico, che ha votato un provvedimento nel quale viene stabilito che gli animali non provano alcun tipo di emozione/sentimento. Dunque gioia, dolore, gratitudine, affetto, amore, fedeltà e via dicendo sarebbero, secondo il Parlamento inglese, sentimenti che gli animali non hanno mai provato e mai proveranno. Perché? Perché “sono solo animali”.

Di seguito riporto  una storia che ha dell’incredibile:

La mucca si ribella al suo crudele destino verso il macello e fugge nascondendosi su un’isola deserta

mucca

Davvero incredibile la storia di una mucca polacca, che per sfuggire al macello ha intrapreso una fuga verso una delle isolette del lago Nyskie. La sua determinazione ha commosso l’intera nazione che si è mossa a sostegno della sua libertà. Quella che arriva dalla Polonia è una storia che ha davvero dell’incredibile. Protagonista della vicenda è una mucca davvero determinata, un vero vessillo della vita e della libertà. Le sue gesta non solo hanno appassionato l’intero popolo polacco, ma hanno avuto eco anche al di fuori dei confini nazionali.
Tutto ha inizio lo scorso 23 gennaio in una fattoria del sud-ovest del Paese, a pochi chilometri dalla Repubblica Ceca. Per una mucca di sei anni di razza Limousine è arrivato il triste momento di essere trasportata dall’allevamento al macello. Ma quando il bovino intravede il camion che la dovrà trasportare verso la morte, diventa una vera e propria furia. Con tutte le forze che ha in corpo diventa indomabile. Avendo intuito quale sorte l’aspettasse, ha incominciato a dare in escandescenza. Ha quindi divelto la recinzione con una violenza tale da sradicare i pali conficcati nel terreno. Dopo aver ferito un allevatore, si è data alla fuga. Arrivata sulle rive del vicino lago Nyskie, alcuni braccianti hanno cercato di bloccarla, ma sono stati attaccati dall’animale che ha poi deciso di tuffarsi in acqua.
Da lì la fuggitiva si è diretta verso un isolotto presente nello specchio d’acqua. A quel punto sono stati fatti intervenire i pompieri, alla cui vista la mucca non ci ha pensato più di tanto, e si è di nuovo tuffata in acqua. A seguito di questo primo tentativo, il bovino del peso di oltre 900 kg si è data alla macchia. Per giorni si è cercato di stanarla senza successo. A complicare le ricerche ci si è messo di mezzo il meteo e il terreno melmoso, condizioni che sembrano invece fare al caso della mucca. E così ad ogni tentativo di riacciuffarla riesce sempre a farla franca gettandosi in acqua. Da lì trova riparo su uno dei numerosi isolotti presenti nel lago Nyskie.
Il coraggio dimostrato dalla mucca l’ha resa una vera e propria “star”. Pawel Kukiz, leader della forza politica Kukiz’15 ha affermato che “se tutti i cittadini mostrassero la determinazione come questa mucca, la Polonia sarebbe un paese molto più prospero“. Anche diverse organizzazioni internazionali si sono espresse a favore della sua salvezza. Non a caso il proprietario si è arreso all’ostinazione della mucca, riconoscendo nei fatti che la sua lotta per la vita vale di più del valore materiale dell’animale.

Oggi l’animale è salvo ed è stato adottato dagli animalisti polacchi. In tutto ciò, ora cosa risponderanno i “sensibili” parlamentari inglesi, che mettono gli animali alla stregua di cose inanimate, certi che non possano provare alcuna emozione… al di la delle varie considerazioni etiche, forse, ad alcuni sfugge un “semplice particolare”, in fin dei conti anche l’uomo (homo sapiens), per quanto complesso lo si voglia dipingere, è un’animale, nello specifico un mammifero placentato appartenente all’ordine dei primati!

Articoli correlati

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.